Putin: la crisi dei clandestini era inevitabile. Gli Usa sono responsabili

Putin critica Obama sulla crisi dei clandestiniAl Forum Economico Orientale il presidente russo Putin ha parlato dell’attualità politica interna e internazionale.

Vladimir Putin al termine di un tour in Estremo Oriente ha risposto a Vladivostok alle domande dei giornalisti.

Secondo il capo si Stato russo la crisi dei clandestini nella UE era prevedibile e scontata, frutto di politiche sbagliate, in particolare degli Stati Uniti, in Medio Oriente; Mosca sta conducendo consultazioni con i partner per la creazione di una coalizione internazionale antiterrorismo, sebbene sia prematuro parlare di una partecipazione della Russia alle operazioni militari contro ISIS.

Per quanto riguarda la situazione dell’economia russa, secondo il capo di Stato, il sistema economico russo si è quasi adattato alla volatilità dei prezzi del petrolio, anche se permangono elementi su cui devono lavorare sia il governo sia le imprese.

Parlando della situazione in Ucraina, ha detto che, in base agli accordi di Minsk, Kiev deve concordare con il Donbass la riforma costituzionale.

Allo stesso tempo ha definito gli scontri – con il morto – dopo il voto al Parlamento ucraino sulle bozze di riforma costituzionale, come “nuovo capitolo dello scontro politico”.

“Le modifiche alla Costituzione sono sfruttate solo come pretesto per infiammare lo scontro politico per il potere”, — ritiene il presidente russo.

Fonte: voxnews.info

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.