A maggio prelievo forzoso dai conti correnti anche per l’Italia

Prelievo forzoso dai conti correntiJeroen Dijsselbloem, Presidente dell’Eurogruppo, ha categoricamente smentito che una misura così drastica possa essere attuata fuori dai confini di Cipro, Paese per il quale un intervento del genere risulta invece "inevitabile".

Nonostante le rassicurazioni ufficiali, montano le polemiche.

Ad accenderle ci ha pensato Jörg Kramer, capo economista di Commerzbank, che in un'intervista al quotidiano Handelsblatt ha suggerito di introdurre in Italia un prelievo forzoso di addirittura il 15% su depositi e titoli per azzerare il debito pubblico.

ProtestaIl prelievo sarebbe un’operazione a garanzia del prestito che l’Ue erogherà all’Italia, Nelle stanze del Palazzo tutto parrebbe deciso: un prelievo forzoso a maggio dal 6,8 al 9, 9%.

Lo Stato italiano incasserà 130 miliardi, proprio a cifra che il Paese dovrà versare al MES entro giugno.

Fonte: articolotre.com

Commenti

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Ma commerzbank, salvata dal governo tedesco nel 2008, conta qualcosa ?

Se dovesse accadere il prelievo, lo svuotamento dei conti e dei titoli di stato sarebbe inevitabile e molto dannoso.

Non penso possa accadere.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

beh, così viene dimostrato il ruolo più vero delle banche. Prima per legge e altre costrizioni indirette ti obbligano ad avere un conto corrente...e poi ti rapinano...legalmente s'intende!!!

Ritratto di Anonimo

Anonimo

chi scivola significa che ha i 100mila, e allora !!!!! Una mano sul cuore e una al portafoglio dai che non muori se molli un paio di 10.000 o meglio togliere il pane a chi ha gli spiccioli ? (ritiro l'ultima frase che non mi prendano sul serio)..

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Beh... andato via Monti, in prossimità della campagna elettorale tedesca, c'era da aspettarselo che il sopravvento lo prendessero i BANCHIERI del NORD EUROPA. GLI STATI UNITI D'EUROPA non si fanno con l'UNIONE MONETARIA, ma con l'unione politica: siamo in mezzo al guado (noi europei), o prendiamo slancio e saltiamo sulla sponda, o la corrente della crisi ci travolgerà (fine dell'UNIONE EUROPEA... non solo dell'EURO). Per fare questo ci vogliono gli STATISTI...(ma dove sono i nuovi DeGasperi , Adenauer ecc. ????). Le BANCHE dovrebbero essere il motore dell'ECONOMIA non dei CASINO' (vedasi gioco sui DERIVATI). Dove sono i Politici/Statisti che diano una sterzata alla DERIVA ? A me sembra che questi politici/banchieri stiano segando il ramo su cui sono seduti.....