Altroché spending review, l'Italia si sta preparando alla guerra...

F-35...e i politici come pure i media mettono tutto a tacere.

Ci stiamo preparando per una delle più sanguinose guerre della storia e non lo sappiamo. Leggendo le notizie relative alla spesa italiana per armamenti, verrebbe proprio da pensare così.

Ieri è stata approvata la spending review con tutta la serie di licenziamenti, tagli e riorganizzazioni annesse e connesse ma vi è stata una conferma: il progetto >F-35 Joint Strike Fighter procede.

Costruito dalla Lockheed è l’aereo più costoso al mondo: il prezzo speciale riservato all’Italia è 200 Mil di Euro ad esemplare chiavi in mano. L’Italia ne vuole 90, inizialmente erano 131, quindi andrà a spendere 18 Mld di Euro, di cui 12 sicuri, cioè più della metà della finanziaria Monti o dei tagli proposti nella proposta di revisione di spesa.

I 90 simpatici velivoli andranno a poggiare le loro alucce sulla neo portaerei Cavour, costo 1,4 Mld di Euro e 200 Mila Euro/giorno di spese di navigazionie Si andranno a sommare ai: 121 Eurofighter,100 elicotteri Nh90 e al progetto Fremm. Escludendo quest’ultimo, costo 6 Miliardi di Euro, la spesa ipotizzata due anni fa era di 29 miliardi di Euro.

È in corso un programma di sostituzione di armamenti aerei che ci porterà ad essere tra i primi 10 paesi al mondo, con circa 200 esemplari, considerando che i 3/4 saranno nuovi di pacca e l’altro quarto composto da Tornado di tutto rispetto.

Arriveremo al pari dell’Inghilterra che certamente ha piú rischi di noi, vedi Falkland/Malvinas, e ha partecipato molto più fattivamente agli ultimi conflitti come Iraq e Afghanistan su tutti.

Ma che ce ne faremo di tutti questi armamenti, considerando che i paesi vicini a noi, Russia a parte, sono tutti alleati UE? Quante missioni internazionali dovremo sostenere, considerando che ci costano 1,4 Mld di Euro?

Tenete presente poi che poi che l’F-35, pur essendo il caccia più costoso al mondo, presenta notevoli falle. È vulnerabile ad attacchi elettronici, è hackerabile e soprattutto non è adatto a campagne stile Iraq o Afghanistan, praticamente le uniche per cui l’Italia potrebbe utilizzarlo.

È decisamente meno performante del cinese low cost J-20 Stealth o del tutto europeo Eurofighter, per il cui assemblaggio lavorano oggi 1000 dipendenti nello stabilimento di Cameri. Per l’F-35 ne serviranno solo 600.

Il senatore Carl Levin ha chiesto che la Commissione Forze armate ed il Pentagono facciano pressione sulla Lockheed, costruttore dell’F-35, affinché corregga questo scempio e diminuisca i listini.

Mi domando, allora, perché l’Italia stia portando avanti questo programma di rinnovo e mi balena alla mente il caso Greco. Atene ha dovuto comprare dalla Germania 170 carri Leopard e 223 cannoni obsoleti dismessi dalla Bundeswher, costo 1,7 Mld. Ha fatto molto clamore la vendita di 4 sottomarini al prezzo di due per 1,3 miliardi di Euro. La Francia ha imposto ad Atene 6 fregate e 15 elicotteri, costo 4 Mld.

Il binomio “io ti finanzio e tu mi paghi sottobanco in armamenti” vale oggi piú che mai.

Fonte: glollo.com (sito chiuso)

Commenti

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Me, 11/07/2012 - 13:48 - Vi scandalizzate sul nulla! Se le FFAA italiane saranno tra le prime 10 al mondo (e non vedo come!) sarebbe una perfetta coincidenza col fatto di essere tra i G8! E, comunque, non sarà col misero 1% del PIL (contro il 2/3 delle altri importanti nazioni europee).

Gli Eurofigheter che l'AMI avrà, alla fine, in linea mi risultano essere 95, e non 135 come inizialmente previsto, quanto ai Tornado forso nessuno ve lo ha detto, ma gli F-35 dovrebbero essere i sostituti; anche perché quando, e se, la fornitura del JSF sarà completata, i Tornado avranno oltre 40 anni, e saranno alla limite della loro vita operativa.

Il punto vero, però, è stabilire se si vuole che l'Italia detenga un minimo di potenziale militare (tecnicamente adeguato ai tempi!) oppure no; se si pensa che si deve avere, allora, poche ciance; il JSF va preso e basta! Sennò lasciamo chiudere tutta la baracca e non parliamo più, sperando che tra 10, 15, 25 anni non ci si debba pentire di scelte completamente ideologiche, populiste, demagogiche..e, di sicuro, quella che sarà la situazione in futuro a medio lungo termine (con eventuale necessità di disporre di uno strumento militare adeguato) non lo so io...MA NON LO SANNO NEPPURE QUELLI COME VOI CHE SI STRACCIANO LE VESTI PER UN CENTINAIO D'AEREI DA PRENDERE IN 10 ANNI!

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Gi, 12/07/2012 - 12:34 - ma per piacere, rimani nella tua bolla Matrix personale e non rompere i coglioni, altrimenti vedi di svegliarti, sei ancora in tempo, misero schiavo del SixTema!

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Gi, 02/08/2012 - 18:05 - Dal tono del vostro dialogo, capisco perché compriamo nuovi aerei.

Pace e Bene.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Gi, 12/07/2012 - 12:47 - ok avere armamenti per la difesa, ma questi JET mi sembrano follia pura! Il signore qua sopra poi lo manderei all'assalto con la baionetta se proprio vuole vedere un po' di sangue, altro che bombe intelligenti, haahaha

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Ve, 13/07/2012 - 19:40 - Ma perché non c'è li metti tu i soldi per i velivoli..??

Vergognati fascista di un guerrafondaio..... Con tutti i debiti, la crisi e la gente che non ha una casa e fatica ad arrivare o meglio non arriva a fine mese, ti permetti di parlare cosi???

Piuttosto che buttare via miliardi di Euro in aerei da guerra farebbe meglio a destinare i soldi ai terremotati.

Vergognati se fossi qui accanto a me ti prenderei a schiaffi!!

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Do, 15/07/2012 - 18:55 - CERTO CHI A GIÀ MANGIATO DÀ FASTIDIO SENTIRE PARLARE DI MANGIARE.

AMICO MA LO SAI CHE A TANTA GENTE STACCANO LA CORRENTE E/O IL GAS PER BOLLETTE NON PAGARE DA POCHE DECINE DI EURO?

VOI POLITICI RINGRAZIATE IL CIELO CHE GLI ITALIANI SONO GENTE PER BENE, PER COME VI COMPORTATE IN UN MOMENTO COME QUESTO, BISOGNEREBBE FARE UNA RIVOLUZIONE ALLA FRANCESE E ALLESTIRE LE GHIGLIOTTINE IN PIAZZA.

SIETE TALMENTE VIGLIACCHI CHE PUR AVENDO AFFOSSATO L'ITALIA, PRETENDETE DI RAPINARE DALLE CASSE DELLO STATO TANTI SOLDI CHE DAVVERO NON MERITATE.

SE FOSTE DAVVERO UOMINI D' ONORE DOVRESTE "LAVORARE" GRATIS finché le cose non migliorano, e anche dopo non pretendere più di 5000 euro al mese e andando in giro con la vostra macchina così come fa il più povero degli operai, avrei tante altre cose da dire ma è meglio che smetta. Saluti agli italiani onesti.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Ve, 20/07/2012 - 14:49 -Buon pomeriggio a tutti. Leggevo i commenti dopo averli letto l'articolo e voglio dire un paio di cose:

La corsa agli armamenti da parte dell'Italia non è una scelta nostra, o meglio c'è qualcuno di occulto (vedi esempio Grecia) che ce lo impone e noi non possiamo farci proprio nulla. L'Italia è una colonia Statunitense, dopo la 2 Guerra Mondiale, dopo il Piano Marshall che permise la ricostruzione dell'intera Europa tra cui maggiormente anche l'Italia, si è instaurato nel nostro paese un regime occulto di sovranità finanziaria economica e decisionale.

È chiaro il fatto che la nostra giovine Italia sia governata non dai nostri politici ma da altri politici/economisti/finanziari/multinazionali/imprenditori....esteri. Famiglie come Morgan, Rotschild, rockafeller & C. e anche Bush, e adesso si sono aggiunte famiglie Russe e Arabe, stanno realizzando il piano che da secoli codeste famiglie tanto aspettano. Il piano è quello di creare un mondo dove tutto è controllato e controllabile, dove chiunque sia ricattato e ricattabile, è creato ad hoc per gestire l'immenso gregge umano e per impedire a ognuno di affermare la propria presenza in questo pianeta, quindi un governo unico, moneta unita, leggi uniche, il destino è quello.

Siamo destinati ad autodistruggerci. Bisogna solo aspettare e capire se tutto questo enorme progetto avverrà con il consenso o con la forza...quindi Italia, mia cara Italia, so che presto dovrò lasciarti, il mio paese mi fa stare male ogni giorno sempre di più, e questi italiani, solo stupidi, poche persone si salvano. In effetti ce lo meritiamo quello abbiamo, viva gli italiani furbi che se ne vanno prima del trocollo totale dell'Italia, che avverrà entro qualche mese.

La disoccupazione arriverà al 40-45%, quella giovanile livelli terrificanti intorno al 50-60%, nessuno avrà più credito, capitali italiani spostati all'estero(come già sta succedendo da alcuni mesi se non anni), ci sarà il blocco dei conti correnti e prelievi forzati, taglieranno di nuovo sanità, servizi, trasporti, scuola ecc... a favore delle privatizzazioni degli stranieri, gente è già in atto da un po' questa cosa, non saremo più padroni delle nostre terre, verremo schiavizzati come nel medioevo da un nuovo padrone, la gente morirà di fame, è solo questione di tempo...ed è esattamente quello che è successo in Argentina qualche anno fa, e li era solo una prova di come indurre una crisi finanziaria nazionale a favore del suo spolpamento. Ciao e buona giornata!