In Italia i pensionati devono aprire un conto corrente, ma poi ci pensa Equitalia

AnzianaEcco come massacrano i pensionati.

Per aggirare la legge che impone il pignoramento di un importo massimo corrispondente a un quinto della pensione, costringono i pensionati a ricevere il pagamento in banca: dove grazie alla legge sui prelievi forzosi, può essere pignorato integralmente.

Se il malcapitato ha qualcuno che può provvedere a garantirgli ugualmente un piatto di pastasciutta, in qualche modo sopravvive.

MA COLORO CHE NON HANNO NESSUNO CHE POSSA AIUTARLI?!?

Il governo Monti ha limitato a 1.000€ il tetto massimo per i pagamenti in contanti: e questo ha costretto numerosi pensionati che percepiscono un importo mensile superiore – anche di pochi euro – a dotarsi di un conto corrente bancario, con relative spese e commissioni.

Ma non è finita qui.

AnzianoDall’Ottobre scorso infatti, il governo Berlusconi ha concesso nuovi poteri ad Equitalia, tra cuiquello di prelevare direttamente dai conti correnti dei debitori. Se un cittadino ha un debito, Equitalia può svuotargli il conto corrente per recuperare l’insoluto: indipendentemente dalla provenienza di tali soldi, e se ci trova 1.000€ preleva quelli.

E’ quanto sta succedendo ad alcuni pensionati che si vedono accreditare la pensione sul conto corrente, e subito dopo vedono svuotarsi il conto, grazie alle mani lunghe di Equitalia.

Nel caso di insoluti, Equitalia ha infatti la facoltà di pignorare fino a 1/5 (un quinto) della pensione: (funziona così anche per gli stipendi) ma in alcuni casi, quando senza il quinto dello stipendio diventa difficile andare avanti (familiari a carico, spese si affitto/mutuo etc) viene disposto il pignoramento di una quota minore dell’assegno, per esempio solo 1/10 (un decimo) della pensione. Regole a tutela dell’individuo che non sono previste nel caso dei prelievi forzosi dai conti correnti.

Se poi quel mese, dopo che la pensione si è volatilizzata il “fortunato” non ha i soldi necessari per mangiare e fronteggiare le spese, a loro non importa: le regole sono queste.

C’è davvero da sorprendersi che qualcuno, preso dalla disperazione, decida di farla finita?

Fonte: informarexresistere.fr

Commenti

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Ve, 18/05/2012 - 19:59 - O sei il marito di qualche troione che lavora ad Equitalia oppure sei un trimone in cerca di notorietà. Secondo me sei entrambe le cose.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Do, 20/05/2012 - 18:14 - Scusate rispondo un po' a tutti vi dico la mia storia una multa per eccesso di velocità pago la multa 200 e spicci ma mi dimentico di dire che guidavo io allora mi mandano una muova multa di 350 euro che non pago e adesso e arrivata a 1265 euro. La macchina e mia ed e intestata a me secondo voi se la portava un mio amico ho una mia amica ma anche uno zombi l'ho pagata? Perché adesso devo pagare con la mora di 1265 euro se la portava qualche altro, pensate che non mi incazzavo con lui? Dicendogli stronzo adesso la paghi tu. È solo un caso che succede solo in Italia di me##a.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Me, 06/06/2012 - 14:34 - Hai Ragione: je nu Trimon e la megnera face le bucchin esattorial!!!!!

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Gi, 17/05/2012 - 16:36 - Farla finita.... è come aver sofferto tutta la vita e aver dichiarato di voler morire da falliti. È quando non si ha più niente da perdere che si ha in mano il più grande potere!

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Gi, 17/05/2012 - 18:22 - Se i crediti che Equitalia vanta sono ingiusti allora l'articolo ha un senso ma se il pensionato ha davvero contratto debiti e non li paga allora Equitalia fa bene a prelevare perché può darsi che quei soldi servano a far mangiare e arrivare a fine mese persone oneste che hanno sempre pagato tutto e grazie ai malpagatori corrono il rischio di non arrivare loro a fine mese....

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Ve, 18/05/2012 - 09:03 - Complimenti anonimo delle 18,22,si vede che sei una persona di buon senso!.

Ma se gli prelevano tutta la pensione e il debitore non ha nessuna altra forma di sussistenza che caxxo fà?.

Aspetta di morire di fame così i geni di equitalia non prenderanno più nulla.

Siamo governati da immani teste di minchia.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Ve, 18/05/2012 - 11:37 - Ma che c....zo sta dicendo!!!!!!!....Ma si rende conto oppure no di quello che ha affermato?

Ma chi può giudicare un cattivo o un buon pagatore?......

E come possono le "persone oneste", come Lei, che hanno sempre pagato tutto, correre il rischio, grazie ai malpagatori, di non arrivare a fine mese?

Per caso i malpagatori non Le hanno pagato qualche fattura o altro?

Sicuramente Lei è una di quelle persone che nella sua vita "ha sfruttato gli altri per rigonfiarsi come un maiale" e, quando qualcuno non Le ha potuto pagare solo un piccolo debituccio lo avrà di sicuro minacciato a morte.

Io al posto suo mi vergognerei....!!!!!........Sicuramente Lei non ha un padre o una madre che vive della misera pensione che questo "Stato di merda" gli dà...e se è un lavoratore autonomo, faccia bene i suoi conticini, perché lo "Stato Truffa", a breve tempo Le porterà via tutto ciò che ha.

Lei si è scagliato contro i piccoli malpagatori, i pensionati ecc...ma non ha valutato affatto i "Grandi Truffatori Italiani", i cui capitali sono ben custoditi all'estero.

Ma si è mai chiesto perché loro esportano detti capitali?

Perché la "politica monetaria" italiana non ha dato più valore, non ha dato più rispetto ai "nostri capitali", ai nostri stipendi, alle nostre pensioni?.......La logica conseguenza è quella di esportarli o, addirittura, di non farli vedere proprio, di custodirli, come dicevano i nostri avi, "sotto il mattone"!!!......Allora vorrei vedere Equitalia o chiunque altro....cosa preleverebbero?......

Faccio un grandissimo applauso e mi complimento con tutte quelle persone che chiudono i propri conti bancari. È ora di finire con l'essere sfruttati!!!!

È ora di riprendersi la "NOSTRA DIGNITÀ E SOVRANITÀ DI POPOLO ITALIANO", DI PERSONE UMANE E CIVILI....ammesso che si possa fare ancora in tempo.

Purtroppo i nostri "capoccioni", senza fare nomi perché la lista è troppo lunga, ci hanno già VENDUTO......

Mi auguro di averLe aperto un poco gli occhi.....È ORE DI SVEGLIARSI.....!!!!!

Cordiali saluti.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Ve, 18/05/2012 - 21:58 - Avete ragione entrambi, soprattutto il tuo post, prende il 70 % dei casi. Ma c'è un 30% di casi in cui l'indebitamento è colpa di chi si indebita basta pensare alle file di anziani che si spara la pensione al bingo, al lotto, al super enalotto, coi gratta e vinci e con le macchinette, non è poi un caso che i concessionari delle slot macchine abbiano un debito con lo stato intorno a 100 miliardi di euro.

E ovviamente vuol dire che negli anni i gestori di macchinette hanno guadagnato cifre esorbitanti prendendole dalle tasche di molti stupidi che magari si sono indebitati e ora hanno Equitalia alle calcagne.

C'è anche da dire che il ricorso alle macchinette, al lotto e ad espedienti del genere è frutto di una politica sociale dello stato che lascia sole le persone con problemi di salute mentale e fisica. Invece fa di tutto per aiutare(o non fermare) truffatori, strozzini e delinquenti di vario tipo, soprattutto fra i colletti bianchi.

Inoltre i metodi di Equitalia sono al limite della mafiosità, favoriti da uno stato altrettanto mafioso forte con i deboli e debole con i forti. Iniziassero a farsi dare i soldi dai gestori del gioco di azzardo, invece di mettere IMU, allungare la vita lavorativa (che diminuisce il ricambio generazionale e fa perdere produttività al paese, perché un 70enne non ha la capacità produttiva e flessibilità mentale di un giovane) e creare solo misure per eliminare lo stato sociale o che favoriscono la depressione economica e sociale del paese.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Sa, 19/05/2012 - 21:42 - Uno dei motivi per cui i pensionati son costretti ad aprire un conto corrente e che la pensione può essere pignorata per un quinto invece il conto corrente può essere pignorato al 100%.