Dopo l'Italia anche la Francia ha il suo rappresentante del Gruppo Bilderberg

Francois HollandeI mass media dichiarano che l’elezione del presidente francese Francois Hollande rappresenta una sorta di cambiamento epocale ed una sfida diretta all’Unione Europea.

Il tempo ci darà una risposta. La storia intanto ci presenta un profilo particolare del nuovo premier francese. Francois Hollande è innanzitutto un entusiasta pro-europeo nonché globalista convinto. Ha sostenuto nel 1992 il Trattato di Maastricht, il documento che delinea l’introduzione dell’Euro come moneta unica.

Ha inoltre sostenuto la Costituzione europea in un referendum del 2005, nonostante la maggior parte dei suoi alleati socialisti votassero contro di essa. Hollande è l’ex portavoce dell’ex presidente francese Lionel Jospin, un altro impegnato globalista che ha partecipato alla riunione del Gruppo Bilderberg nel 1996.

Egli è anche un ex assistente del Presidente socialista Francois Mitterand, un massone di 33° grado, lo stesso che commissionò la piramide del Louvre costruita con 666 pannelli di vetro. Assieme al Cancelliere tedesco Helmut Kohl (membro del Bohemian Grove), Mitterand generò il Trattato di Maastricht. Secondo alcuni il Bilderberg è stato in gran parte responsabile della vittoria presidenziale di Mitterand nel 1981.

Il consigliere speciale di Hollande non è altro che Manuel Valls, ex massone e membro del Bilderberg, che appoggia apertamente la creazione di un superstato federale europeo a scapito della sovranità nazionale. Valls ha pubblicamente invitato la Commissione europea al controllo dei bilanci nazionali dei paesi membri dell’UE.

Fonte: kestorya.wordpress.com (sito chiuso)

Commenti

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Gi, 10/05/2012 - 10:41 - verso il nuovo ordine mondiale... e la gente dorme e pensa al calcio e alla tv....

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Do, 13/05/2012 - 22:51 - Sono pienamente d'accordo! Il calcio e la tv nascono proprio per distrarre le persone dai reali problemi. senza poi pensare ai social network...

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Ve, 11/05/2012 - 08:44 - I cittadini francesi votarono NO al quel referendum in quanto esasperati dal governo di allora cui volevano impartire una bella lezione, mettendolo in imbarazzo. Molti più gli olandesi votarono consapevolmente contro il progetto di Costituzione per punire Francia e Germania che avevano predicato il rigore e poi, nel 2003, sfondarono i parametri da loro stessi imposti con quell'atteggiamento sbruffone del tipo «And what are you going to do about it?»....

Paul