Erosione globale del suolo


Erosione globale del suolo

Un nuovo importante studio internazionale ha fornito una prima visione mondiale di come l'erosione del suolo potrebbe influire sulla longevità dei nostri terreni.

Lo studio, pubblicato su Environmental Research Letters, (1) che è stato condotto dalla Lancaster University in collaborazione con i ricercatori dell'Università di Chang'an in Cina e della KU Leuven in Belgio, ha riunito i dati sull'erosione del suolo da tutto il mondo, coprendo 255 località in 38 paesi in sei continenti.

Questi indizi sono stati utilizzati per calcolare il tempo necessario inerente all'erosione dei primi 30 cm di terreno in ciascuna posizione: la durata del suolo. Lo strato superiore del suolo è spesso ricco di sostanze nutritive e materia organica, il che lo rende importante per la coltivazione di cibo, fibre, mangimi e carburante. L'erosione del suolo è una seria minaccia alla sostenibilità globale, mettendo in pericolo la sicurezza alimentare, determinando la desertificazione e la perdita di biodiversità e degradando gli ecosistemi

Lo studio ha incluso terreni coltivati convenzionalmente, nonché quelli gestiti utilizzando tecniche di conservazione del suolo, per scoprire come i cambiamenti nell'uso del suolo e nelle pratiche di gestione possono estendere la durata di vita dei suoli.

I ricercatori hanno scoperto che più del 90% dei terreni coltivati convenzionalmente nello studio si stavano diradando e il 16% aveva una durata di vita inferiore a un secolo. Questi terreni in rapido diradamento sono stati trovati in tutto il mondo, inclusi paesi come Australia, Cina, Regno Unito e Stati Uniti.

«I nostri terreni sono di fondamentale importanza e ci affidiamo a loro in molti modi, non ultimo per coltivare il nostro cibo», afferma l'autore principale, il dottor Dan Evans (2) della Lancaster University. «Negli ultimi anni molte ricerche suggeriscono che il terriccio del mondo potrebbe scomparire in 60 anni, ma queste affermazioni non sono state supportate da prove. Questo studio fornisce le prime stime della durata del suolo supportate da prove e globalmente rilevanti».

«Il nostro studio dimostra che l'erosione del suolo è una minaccia critica alla sostenibilità globale del suolo e abbiamo bisogno di un'azione urgente per prevenire un'ulteriore rapida perdita di suolo e la loro fornitura di servizi ecosistemici vitali».

Tuttavia, ci sono motivi per essere ottimisti. Nei dati, i suoli gestiti con strategie di conservazione tendevano ad avere una durata di vita più lunga e in alcuni casi queste pratiche hanno promosso l'ispessimento del suolo. Solo il 7% del suolo sotto la gestione della conservazione ha avuto una durata di vita inferiore a un secolo e quasi la metà ha superato i 5.000 anni.

La coautrire, la professoressa Jess Davies, (3) anche lei della Lancaster University, ha dichiarato: «Mentre il 16% dei suoli con una durata di vita inferiore a 100 anni rappresenta una stima più ottimistica, il suolo è una risorsa preziosa e non possiamo permetterci di perdere così tanto in un arco di vita umana. Ma ciò che è importante anche per il nostro studio è che abbiamo gli strumenti e le pratiche per fare la differenza: impiegare i metodi di conservazione appropriati nel posto giusto può davvero aiutare a proteggere e migliorare la nostra risorsa suolo e il futuro del cibo e dell'agricoltura».

Si è scoperto che convertire la terra arabile in foresta è il modo migliore per allungare la vita del suolo. Tuttavia, altri approcci che consentono di continuare l'agricoltura, come il raccolto di copertura, in cui le piante vengono coltivate tra le stagioni di coltivazione per proteggere il suolo, si sono dimostrati altamente efficaci. L'aratura del terreno lungo i contorni piuttosto che in discesa e i terrazzamenti sui pendii sono stati similmente suggeriti come benefici per allungare la durata della vita del suolo.

Il professor John Quinton, (4) della Lancaster University e coautore dello studio, ha dichiarato: «È chiaro che abbiamo le strategie per la conservazione che possono rallentare l'erosione e persino far crescere il suolo. È necessaria un'azione per promuovere l'adozione di queste misure per le generazioni future».

Gli autori del documento sono il dottor Daniel Evans, il professor John Quinton e la professoressa Jessica Davies della Lancaster University, il dottor Jianlin Zhao dell'università di Chang'an in Cina e il professor Gerard Govers della KU Leuven in Belgio.

Riferimenti:

(1) Soil lifespans and how they can be extended by land use and management change

(2) Dan Evans

(3) Jess Davies

(4) John Quinton

Descrizione foto: Erosione dei solchi che si verifica sui terreni agricoli a Restábal, nel sud della Spagna. - Credit: Dan Evans Lancaster University.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Global study reveals time running out for many soils - but conservation measures can help

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.