Il movimento delle piante dall'acqua alla terra


Il movimento delle piante dall'acqua alla terra

Secondo un nuovo studio, condotto da un gruppo internazionale di scienziati provenienti da Canada, Cina, Francia, Germania e Russia, l'ingegneria genetica naturale ha permesso alle piante di spostarsi dall'acqua alla terra.

Il dottor Gane Ka-Shu Wong, (1) ricercatore e professore della Facoltà di Scienze e Facoltà di Medicina e Odontoiatria presso l'Università di Alberta, ha affermato: “questo è uno degli eventi più importanti nell'evoluzione della vita su questo pianeta - senza il quale non esisteremmo come specie. Il movimento della vita dall'acqua alla terra - chiamato terrestrializzazione - è iniziato con le piante ed è stato seguito da animali e poi, naturalmente, dall'uomo. Questo studio, pubblicato dalla rivista Cell (2) stabilisce come ha avuto luogo quel primo passo.”

Il movimento delle piante dall'acqua alla terra era reso possibile quando i geni dai batteri del suolo venivano trasferiti alle alghe attraverso un processo chiamato trasferimento genico orizzontale. A differenza del trasferimento genico verticale, come il trasferimento del DNA da genitore a figlio, il trasferimento genico orizzontale avviene tra specie diverse.

Vita sulla terra

Il dottor Michael Melkonian, (3) professore dell'Università di Duisburg-Essen in Germania, spiega: “per centinaia di milioni di anni, le alghe verdi hanno vissuto in ambienti di acqua dolce che periodicamente si seccavano, come piccole pozzanghere, letti di fiumi e rocce umide. Queste alghe si sono mescolate e hanno ricevuto geni chiave dai batteri del suolo i quali hanno aiutato loro e i loro discendenti a far fronte al duro ambiente terrestre e alla fine a evolversi nella flora delle piante terrestri che vediamo oggi.”

Lo studio fa parte di un progetto internazionale incentrato sul sequenziamento dei genomi di oltre 10.000 specie di piante. La scoperta è stata fatta nel processo di sequenziamento di due alghe particolari, una delle quali una nuova specie (Spirogloea muscicola) introdotta nella comunità attraverso questa pubblicazione.

“L'approccio che abbiamo usato, la filogenomica, è un metodo potente per individuare il meccanismo molecolare di base della novità evolutiva”, ha affermato il dottor Shifeng Cheng, primo autore e ricercatore principale dell'Agrician Genome Institute di Shenzhen, Accademia cinese delle scienze agrarie.

Riferimenti:

(1) Gane Ka-Shu Wong

(2) Genomes of Subaerial Zygnematophyceae Provide Insights into Land Plant Evolution

(3) Michael Melkonian

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Genes borrowed from bacteria allowed plants to move from sea to land

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.