La memoria magnetica delle anguille di vetro europee


La memoria magnetica delle anguille di vetro europee

Un nuovo studio rivela la memoria “magnetica” delle anguille di vetro europee. I ricercatori hanno individuato le prime prove di un pesce in grado di formare e trattenere una memoria magnetica delle correnti d'acqua.

Un nuovo studio, condotto da ricercatori dell'University of Miami (UM) Rosenstiel School of Marine and Atmospher Science e dell'Istituto di ricerca marina in Norvegia, ha scoperto che le anguille di vetro europee usano il loro senso magnetico per “imprimere” un ricordo della direzione dell'acqua correnti nell'estuario in cui avviene il loro processo di crescita. Questa è la prima prova diretta che una specie di pesce utilizza la sua bussola magnetica interna per formare un ricordo della direzione corrente.

“È un importante passo avanti nella comprensione del comportamento migratorio dell'anguilla europea commercialmente importante e nell'ampliamento della nostra conoscenza dei meccanismi di orientamento che i pesci usano per migrare”, ha affermato il dottor Alessandro Cresci, Ph.D. (1) studente presso la UM Rosenstiel School e primo autore dell'articolo. “Questa ricerca dovrebbe fornire la consapevolezza che minuscole anguille possono svolgere compiti incredibili per migrare”.

L'anguilla europea (Anguilla anguilla) è una specie migratrice che attraversa due volte l'Oceano Atlantico durante la sua vita. Dopo la schiusa delle uova nel Mare dei Sargassi, le larve di anguilla si spostano per oltre 5.000 chilometri con la Corrente del Golfo fino a raggiungere la pendenza continentale dell'Europa. Lì, avvengono delle metamorfosi nell'anguilla di vetro trasparente post-larvale e continuano la loro migrazione attraverso la piattaforma continentale verso la costa. Dopo aver raggiunto la costa, le anguille di vetro entrano negli estuari, dove alcune di loro continuano la loro migrazione a monte in acqua dolce per un lungo periodo della loro esistenza (fino a 50 anni), quando come anguille d'argento, tornano nel Mare dei Sargassi per generarsi e poi morire.

Il team di ricerca ha raccolto oltre 200 anguille di vetro da vari estuari nell'arcipelago di Austevoll, Norvegia, che scorre in diverse direzioni: nord, sud, sud-est o nord-ovest. I pesci catturati sono stati quindi collocati in un laboratorio magnetico, il “MagLab”, dove il nord magnetico veniva ruotato per osservare il loro orientamento magnetico. In ogni caso le anguille si orientano verso la direzione magnetica della corrente di marea prevalente che si verifica nel loro estuario di reclutamento al momento delle prove.

I risultati mostrano che le anguille di vetro usano la loro bussola magnetica per memorizzare la direzione magnetica dei flussi di marea nel loro estuario di reclutamento, il che può aiutarli a orientarsi nel movimento dell'acqua durante la migrazione.

“Sorprendentemente, i comportamenti precoci dei pesci possono essere orientati agli obiettivi”. Ha asserito la dottoressa Claire B Paris-Limouzy, (2) professoressa di scienze oceaniche alla University of Miami Rosenstiel School. “Questo studio integra i risultati precedenti che mostrano un innato senso magnetico nelle anguille di vetro e sottolinea l'importanza di comprendere le complessità del comportamento larvale. Tuttavia, c'è ancora molto che dobbiamo apprendere”.

L'anguilla europea è una specie commercialmente importante che è in grave pericolo di estinzione secondo l'Unione internazionale per la conservazione della natura. Le popolazioni di anguille sono diminuite precipitosamente dal 1980.

Riferimenti:

(1) Alessandro Cresci

(2) Claire B Paris-Limouzy

Descrizione foto: l'anguilla europea (Anguilla anguilla) è una specie migratrice che attraversa due volte l'Oceano Atlantico durante la sua vita. Dopo la schiusa nel Mare del Sargasso, le larve di anguilla si spostano per oltre 5.000 chilometri con la Corrente del Golfo fino a raggiungere la pendenza continentale dell'Europa. - Credit: Alessandro Cresci.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: New study uncovers "magnetic" memory of European glass eels

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.