Prevenire il cancro della pelle con la sensibilizzazione

Prevenire il cancro della pelle con la sensibilizzazione

Il cancro della pelle è il più diffuso negli Stati Uniti. Se tu potessi vedere visibilmente i segni del cancro della pelle sul tuo corpo, saresti più propenso a prendere un appuntamento con il dottore?

Questa è la domanda che un gruppo di professori della BYU University Communications e della University of Utah hanno posto alle persone mentre cercavano i modi più efficaci per influenzarle a sottoporsi allo screening per il cancro.

Il team ha scoperto che la stimolazione visiva ha avuto un impatto significativo su coloro che hanno studiato, un gruppo di oltre 2.200 adulti di età compresa tra 18 e 89 provenienti da tutti gli Stati Uniti. I risultati dimostrano che la visualizzazione dei danni alla pelle, cagionati dalle radiazioni ultraviolette (UV), può indurre le persone ad avere timore, il che rende questi soggetti più propensi ad attuare comportamenti protettivi quando sono esposti alla luce solare, come spalmarsi le creme protettive e/o proteggere con indumenti le parti più sensibili del corpo.

“Parlare di cancro della pelle e apprendere fatti e tassi di mortalità. Queste informazioni rappresentano un linguaggio che ispira paura, ma le immagini erano così potenti che hanno spinto le persone a voler agire”, ha detto il dottor Kevin John, (1) un assistente professore in BYU Scuola di comunicazione e coautore dello studio.

Il gruppo ha testato una varietà di metodi tra cui mostrare storie di persone, foto di altre persone al sole, ecc. In totale, hanno usato 60 diverse varianti per capire quale metodo fosse il più efficace.

Oltre a condividere fatti e cifre, il dottor Kevin John e i suoi colleghi hanno scattato speciali foto UV utilizzando un sistema di analisi della carnagione VISIA UV per acquisire immagini di danni alla pelle sui volti delle persone. In superficie, molte persone potrebbero non vedere segni di cancro della pelle, ma con il sistema di telecamere VISIA UV, le fotografie UV sono in grado di rivelare i danni alla pelle causati dall'esposizione alla luce UV che sono normalmente invisibili a occhio nudo.

Tutte le immagini del gruppo di confronto sono state raccolte da materiali educativi, siti Web, blog e pagine di social media di organizzazioni come la Skin Cancer Foundation, l'American Academy of Dermatology, il Centers for Disease Control and Prevention (CDC), e l'American Cancer Society.

Lo studio, che è stato reso disponibile online dal Journal of Behavioral Medicine (2) nel dicembre 2018 prima di essere pubblicato in stampa questo mese, è stato finanziato da una sovvenzione di 2,5 milioni di dollari dal National Institutes of Health. Dopo aver esaminato i materiali, i ricercatori hanno chiesto a ciascuna persona in che modo avrebbe potuto usare in futuro vari comportamenti di sicurezza solare, come usare la protezione solare, indossare indumenti protettivi, stare all'ombra e indossare occhiali da sole.

Riferimenti:

(1) John, Kevin

(2) Do ultraviolet photos increase sun safe behavior expectations via fear? A randomized controlled trial in a sample of U.S. adults

Descrizione foto: Le fotografie speciali UV sono in grado di rivelare i danni esistenti alla pelle causati dall'esposizione alla luce UV che sono normalmente invisibile a occhio nudo. Credit BYU / Kevin John.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: What if you could spot skin cancer before it got too serious?

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.