Lo zucchero è il peggior nemico del nostro fegato

ZuccheroLo zucchero bianco che ogni giorno si introduce nell’organismo così com’è o attraverso dolci, caramelle, bevande, conserve, liquori etc., è il prodotto finale di una lunga trasformazione industriale che utilizza sostanze chimiche altamente tossiche e che uccide e sottrae tutte le sostanze vitali (vitamine, sali minerali, enzimi, oligoelementi), presenti in origine nella canna da zucchero o nella barbabietola da zucchero, che avrebbero dato tutto il loro benefico apporto di vita, di energia e di salute. Il prodotto finale del processo di raffinazione è una bianca sostanza cristallina che non ha più nulla a che fare con il ricco succo zuccherino di partenza e viene venduta al pubblico per zuccherare (avvelenare) gran parte di ciò che mangiamo.

I sostitutivi naturali dello zucchero sono molti, la maggior parte sono largamente commercializzati e in più sono ricchi di vitamine, sali minerali ed enzimi che sono un toccasana per il nostro organismo. Analizziamoli.

Il più conosciuto dolcificante naturale è il miele che è un prodotto eccellente. Contiene una miscela di zuccheri, ma anche proteine, vitamine (b c k e acido folico), molti sali minerali come potassio, calcio fosforo, ferro ed enzimi. Il miele mantiene integre le sue caratteristiche solo se non viene scaldato oltre i 45°-50°.

Lo sciroppo d’acero, diffusissimo oltreoceano, viene ricavato dalla linfa dell’acero. Ha meno calorie dello zucchero, contiene alcune vitamine del gruppo b e molti sali minerali. Può essere utilizzo per dolcificare prodotti da forno, macedonie, budini , gelati e bevande.

Il malto di cereali, invece si ricava dalla germinazione e poi dalla fermentazione di molti cereali come l’orzo, il riso, il mais ecc. Il malto è molto digeribile e molto ricco di enzimi, può essere spalmato direttamente sul pane, oppure usato per preparare torte, gelati, latte e tisane.

La melassa è ottenuta dalla canna da zucchero, meglio scegliere quella integrale che è di colore scuro. Contiene ferro e vitamine del gruppo b, ma ha un sapore molto forte, è meglio evitarla nel caffè o nelle tisane e utilizzarla per dolcificare torte e biscotti.

Lo zucchero di canna integrale ha un colore scuro ed è anch’esso ricco di vitamine e di ferro, ha un retrogusto di liquirizia e si presenta come una massa compatta. Attenzione a non acquistare lo zucchero di canna cristallino, potrebbe essere del normale zucchero semplicemente colorato con caramello (in pratica una truffa).

Il concentrato di mele si ottiene dalla bollitura del succo di mele ed è un liquido sciropposo gradevolissimo, composto per la maggior parte da fruttosio. Può essere usato per dolcificare alimenti e bevande.

La stevia è conosciuta da molti popoli dell’area geografica sudamericana da diversi millenni, oltre che per il potere dolcificante delle sue foglie, anche per le proprietà medicinali, infatti è stata correntemente usata da secoli dai popoli indigeni del sud America per le sue doti curative, ed è usata ancora oggi.

LA STEVIA viene usata come dolcificante, in quanto è molto più dolce del comune saccarosio. I principi attivi sono lo stevioside, e il rebaudioside A, che si trovano in tutte le parti della pianta ma sono più disponibili e concentrati nelle foglie, che quando sono seccate (disidratate), hanno un potere dolcificante (ad effetto della miscela dei due componenti dolcificanti) da 150 a 250 volte il comune zucchero. Contrariamente allo zucchero i principi attivi non hanno alcun potere nutrizionale (zero calorie). Grazie al suo impatto calorico pari a zero, è indicatissima per le alimentazioni ipocaloriche e per coloro che hanno glicemia alta. Vi basti pensare che solamente 3 gocce di stevia liquida equivalgono a un cucchiaino di zucchero…E ripetiamo: è completamente naturale e ha ZERO CALORIE!
Insomma, è davvero una manna dal cielo…Che ovviamente è troppo poco conosciuta!!!! Il dolcificante ricavato da questa pianta è molto stabile alle alte temperature, per cui conservano perfettamente le loro caratteristiche anche in prodotti da forno o in bevande calde, diversamente da altri dolcificanti di sintesi come l’aspartame, che subisce degradazione.

La Truvía è il primo dolcificante d’origine naturale dal gusto eccellente, senza calorie. E’ estratto dalla parte più pregiata della foglia di Stevia, una pianta originaria del Paraguay utilizzata già da centinaia di anni dalle popolazioni indigene per le eccellenti proprietà dolcificanti. La Truvia nella sua forma è molto simile allo zucchero cristallino ed è l’ideale per dolcificare caffè, dolci, yogurt, latte, e tanto altro ancora! Insomma. IL VERO SOSTITUTO NATURALE DELL ZUCCHERO RAFFINATO E SOPRATTUTTO TOSSICO!!! (GUARDA IL VIDEO IN FONDO ALL’ARTICOLO)

1 Il dolcificante a 0 calorie Truvia è davvero semplice da utilizzare: per scoprirlo ti basta aggiungerlo al tè, al caffè o alla tua spremuta preferita. Non peserà sulla tua coscienza… e neppure sulla tua bilancia!
2 In ogni bustina di dolcificante a 0 calorie Truvia è contenuto circa 1/3 di cucchiaino di prodotto: questa piccola quantità è sufficiente per darti la stessa dolcezza di un cucchiaino di zucchero
3 Il dolcificante a 0 calorie Truvia è un’ottima alternativa per le persone affette da diabete ed è adatto a chi segue una dieta vegetariana.

Puoi trovare in vari luoghi questo dolcificante naturale. Sia esso Truvia o Stevia. Tanto per cominciare puoi rivolgerti alle erboristerie, ma anche nei vivaisti e su internet c’è il BOOM DI VENDITE ON LINE.

Clicca qui per guardare il video.

Fonte: grandecocomero.com

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.