Autunno: stagione del Polmone-Colon. Correnti energetiche e salute

Autunno: stagione del Polmone-ColonL’AUTUNNO, è in relazione all’elemento ARIA, che governa il senso dell’OLFATTO e alla coppia di organi e meridiani POLMONE-COLON...

Anni fa feci un training di qualche anno con il dr Veret, ideatore della Nutripuntura (Nutrizione energetica di organi e meridiani). Nella sua visione (in forte analogia con la medicina cinese e i suoi meridiani) ogni stagione è in relazione a precise coppie di organi/meridiani, ad uno dei 5 sensi, ad un elemento, ad uno stato mentale-comportamentale.

Aveva delineato fondamentali “correnti vitali” a cui gli organi/meridiani sono collegati. Quando sono in equilibrio energetico possono attingere e manifestare quelle correnti, quando in disarmonia-blocco-squilibrio manifestano una distorsione della stessa corrente, con conseguenti ripercussioni sullo stato fisico.

L’AUTUNNO è in relazione all’elemento ARIA, che governa il senso dell’OLFATTO e alla coppia di organi e meridiani POLMONE-COLON, al sistema linfatico, immunitario ed ormonale.

Il meridiano dei polmoni ci da ispirazione nella vita, mentre quello del colon ci consente di organizzare. Spiritualmente… la corrente di Vita in relazione a questa coppia di organi-meridiani riguarda la FEDE-FIDUCIA, come frequenze, aggiungo, non come dottrine (laiche o religiose).

Quando il meridiano e gli organi sono in squilibrio energetico notiamo la sua distorsione: fanatismo, perfezionismo, dipendenza da un guru, disorganizzazione, ossessioni, fissità, mancanza di fiducia e fede nella Vita (altro dall’organismo meramente sociale), caos anche nella organizzazione dei pensieri.

Ognuno di noi, in funzione della propria sensibilità, vive ogni stagione in modo diverso. Per alcuni l’autunno può essere un periodo di benessere, per altri invece di perdita di vitalità che si manifesta magari con dei piccoli disturbi: respiratori, intestinali, crampi muscolari, precursori di spasmofilia… Spesso, in questa lettura, questi disturbi si associano a comportamento meticoloso, perfezionista, ossessivo.

Chi ha difficoltà in quelle funzioni ed organi, noterà quanto più facilmente l’autunno le porti in superficie, insieme agli stati mentali-comportamentali ad essi connessi: sarebbe utile quindi per il proprio equilibrio psico-fisico e salutistico, portarvi attenzione e consapevolezza per poterli trasformare e riportare così un adeguato equilibrio energetico. Anche in questa lettura della salute e dell’essere umano troviamo una visione energetica della realtà che ci compone, unitamente a “informazioni” (frequenze) in essa presenti e condizionamenti, che possono essere corretti.

L’autunno è una delle stagioni più lunghe, che è correlata a questi organi: polmoni, seni nasali, ipotalamo, sistema linfatico, laringe, seni, genitali, e muscoli. E faremmo bene a prenderci particolare cura di loro durante la “loro stagione”.

In autunno viene “animato” il sistema immunitario (non a caso è la stagione tipica di influenze e raffreddori) ma anche la polarità sessuale di ognuno: maschile o femminile, secondo l’espressione naturale fino ad ora nota sul pianeta Terra…

Ai miei tempi di training con il dr Veret il fenomeno “gender e transgender” con tutto ciò che ne consegue su identità e polarità collegate a correnti di vita… non si manifestava ancora nella sua “problematicità”, per usare un termine che il regime attuale auspicabilmente non censuri. Tuttavia ricordo l’enfasi (a fini salutistici e aggiungerei spirituali) che veniva posta sul necessario radicamento e riconoscimento coscienziale della propria identità maschile o femminile.

Piccola digressione per riportarci nella “storia del presente” : sul tema genderismo, qui qualche info trovata in rete Cos’è il gender – per non esperti v0.8 e qui un utile articolo di Marcello Pamio, del 2015.

Nella nostra società, le persone “normali” (ovvero omologate al pensiero dominante) sono ancora focalizzate sui sintomi e non sulla realtà energetica in cui siamo immersi e che ci compone. Senza questa profonda comprensione ed una intenzione di integrazione tra mente e soma e soma e mente (processo inverso che completa il cerchio…) come anche mi insegnò con il suo sistema il dr Veret, sarà molto difficile mantenere buona salute e vitalità.

Senza questa profonda comprensione …si può passare la vita a fare la guerra e la caccia ai sintomi cercando sempre il “giusto” rimedio o la “giusta medicina”, chimica o naturale… I rimedi e medicamenti (non la dipendenza farmacologica o meno) sono sicuramente ottimi alleati, ma non il punto di arrivo e non sostituiscono il potere della coscienza , il “Superdottore interiore” come ebbe a definirlo Bill Nelson, ideatore del dispositivo quantico SCIO, che utilizzo nei miei trattamenti di riequilibrio energetico (il mio ulteriore approdo degli ultimi anni).

Autrice: Cristina Bassi, operatrice olistica disciplinata ai sensi della legge 4/2013 / Foto di pixabay.com / Fonte: thelivingspirits.net

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.