Booking.com

Graviola: un frutto anti cancro nemico delle big pharma

GraviolaIl Sour Sop (nome in inglese) o il frutto della Graviola è naturale rimedio miracoloso per debellare le cellule del cancro, rimedio 10.000 volte più forte rispetto alla chemioterapia.

Perché non siamo a conoscenza di questo?

Perché alcune grande società volevano recuperare i soldi investiti in anni di ricerca, cercando di fare una versione “chimica” di questo rimedio per la vendita.

Molte persone sono morte invano, mentre queste case farmaceutiche tenevano nascosto il segreto della Graviola, incassando milioni di dollari.

E’ giusto quindi passare le informazioni corrette ad amici e conoscenti, in modo che al momento del bisogno possano usufruirne, anche come prevenzione.

Il sapore è gradevole, è completamente naturale e non ha alcun effetto collaterale.

Questa pianta ha molti benefici, ma è rinomata i suoi ottimi effetti anti cancro.

Essa è un rimedio provato contro il cancro di ogni tipo.

Oltre ad essere un rimedio cancro, la Graviola è un agente antimicrobico ad ampio spettro per le infezioni, sia batteriche e fungine, è efficace contro parassiti interni e vermi, abbassa la pressione sanguigna alta e viene utilizzato per i disturbi della depressione, stress e nervoso.

Ecco la storia incredibile dell’albero di Graviola:

La verità è incredibilmente semplice: Nel profondo della foresta amazzonica cresce un albero che potrebbe letteralmente rivoluzionare quello che, il medico, e il resto del mondo pensa rispetto al possibile trattamento del cancro e le possibilità di sopravvivenza.

Il futuro non è mai stato più promettente.

La ricerca mostra che, con estratti di questa pianta miracolosa ora può essere possibile:

  1. * Combattere il cancro definitivamente con una terapia tutta naturale che non causa nausea, perdita di peso e perdita di capelli
  2. * Proteggere il sistema immunitario ed evitare infezioni mortali
  3. * Sentirsi più forti e sani durante tutto il corso del trattamento
  4. * Aumentare l’energia e migliorare la visione della vita

La fonte di queste informazioni è altrettanto sorprendente: Viene da uno dei più grandi produttori di farmaci Americani ed è frutto di oltre 20 test di laboratorio effettuati fin dal 1970!

Ciò che questi test hanno rivelato era incredibile!

Ecco che cosa i test hanno evidenziato:

  1. * Efficace nel colpire e uccidere le cellule maligne in 12 tipi di cancro, tra cui quello del colon, del seno, della prostata, del polmone e del pancreas ..
  2. * I composti dell’albero di Graviola hanno dimostrato di essere fino a 10.000 volte più forte nel rallentare la crescita delle cellule tumorali rispetto all'Adriamicina, un farmaco chemioterapico comunemente usato nella cura del cancro.
  3. * A differenza della chemioterapia, il composto estratto dall'albero di Graviola uccide solo le cellule tumorali senza danneggiare le cellule sane!!!
  4. Le incredibili proprietà anti-cancro della Graviola sono stati ampiamente studiate, e allora perché non avete mai sentito parlare?
  5. Varie parti dell’albero di Graviola, compresa la corteccia, le foglie, le radici, frutta e i semi-sono stati utilizzati per secoli dagli uomini della medicina e Indiani nativi d’America per curare le malattie cardiache, asma, problemi al fegato e l'artrite.

Proseguendo , una nota società farmaceutica Americana, riversò denaro e risorse per provare le proprietà anti-tumorali dell'albero di Graviola, rimanendo, scioccati dai risultati.

La Graviola ha dimostrato di essere un uccisore del cancro.

Ma è qui che purtroppo ha termine la storia Graviola.

La società ricercatrice, ha un problema enorme con la Graviola.

Questo albero è del tutto naturale, e quindi, ai sensi del diritto federale, non brevettabile.

Non c'è modo di fare profitti con la Graviola.

La stessa casa farmaceutica ha investito quindi quasi sette anni a cercare di sintetizzare due ingredienti della Graviola anti cancro. Ma non è stato possibile sintetizzare in alcun modo i principi attivi della Graviola contro il cancro. L'originale semplicemente non poteva essere replicato.

Non c'era modo con cui la società farmaceutica in questione avesse potuto proteggere i propri interessi, e riavere il denaro investito nella ricerca. Questa società farmaceutica abbandonò quindi il progetto e decise di non pubblicare i risultati della sua ricerca! Per fortuna, però, uno scienziato del team della ricerca sui benefici contro il cancro della Graviola portò alla luce quanto scoperto. Rischiando la sua carriera, contattò una società dedita alla raccolta delle piante medicinali della foresta pluviale amazzonica e denunciò la cosa.

Miracolo!

Quando la notizia venne alla luce, scatenò diverse turbolente polemiche.

Il National Cancer Institute ha eseguito la prima ricerca scientifica nel 1976. I risultati hanno dimostrato che le foglie e gli steli della Graviola sono stati trovati efficaci per attaccare e distruggere le cellule maligne.

Inspiegabilmente, i risultati sono stati pubblicati in un rapporto interno e mai rilasciato al pubblico.

Dal 1976, la Graviola ha dimostrato di essere un killer del cancro immensamente potente in 20 test di laboratorio indipendenti, ma nessuno studio randomizzato doppio cieco è mai stato avviato.

Uno studio pubblicato sul Journal of Natural Products, a seguito di un recente studio condotto presso l'Università Cattolica della Corea del Sud ha dichiarato che una sostanza della Graviola è in grado di uccidere selettivamente le cellule tumorali del colon con una potenza 10.000 superiore al farmaco chemioterapico comunemente usato come la Adriamicina.

La relazione dell'Università Cattolica della Corea del Sud è che la Graviola ha dimostrato di mirare selettivamente le cellule tumorali, lasciando intatte le cellule sane, a differenza della chemioterapia, che mira indiscriminatamente a tutte le cellule che attivamente si riproducono e che causa gli effetti collaterali spesso devastanti di nausea e perdita dei capelli nei pazienti oncologici.

Uno studio della Purdue University ha recentemente provato che le foglie della Graviola uccidono le cellule cancerogene tra sei linee di cellule umane e sono particolarmente efficaci contro i tumori della prostata, del pancreas e del polmone.

Tratto da un articolo di Juicing Vegetables e Rawforbeauty - Silvia Pepe, Smile Therapy / Fonte: inmodonaturale.blogspot.co.uk

Commenti

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Per favore!... date l'informazione giusta. NON È il FRUTTO che ha caratteristiche antitumorali. È l'estratto dalle foglie (come dimostrato dallo studio della Purdue University).

Il frutto potrebbe causare effetti collaterali di tipo neurologico.

Sembra che l'articolo sia stato "suggerito" dai distributori italiani, visto che non possono vendere l'estratto delle foglie ma solo quello del frutto (per decisione cervellotica di qualche burocrate al min. della salute). vedi graviola-it.com

Carlo

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Lo studio su possibili effetti antitumorali della pianta parla non di foglie, ma di estratti di semi del frutto, utilizzati in vitro, per aggredire linee di cellule tumorali: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8991944

Ovviamente, anche se questi risultati non sono stati ancora confermati con prove su animali o umani, la citotossicità è molto elevata per cui è bene usare molta cautela utilizzando solo le parti sicure e non superando le soglie consentite.

In fitoterapia il frutto di Graviola viene utilizzato per le sue proprietà antivirali e depurative, che sono riconosciute dalla farmacopea assieme a quelle di altre piante analoghe.

Luigi

Ritratto di Anonimo

Anonimo

SALVE! Lavoravo in distretto farmaceutico territoriale dove si dispensavano farmaci salva-vita ( pericolosissimi ) NON hanno mai salvato nessuno anzi....farmaci fatti dove ha perso le scarpe il signore fabbriche in mezzo alle foreste e piante officinali sconosciute a noi. Di solito utilizzano 6 piante BASI e il business è enorme!! Farmaci che costano un cchio della testa! Un farmaco che può' arrivare a costare 12.000 euro ma stiamo scherzando? Poi un bel giorno un medico legale ( amico ) mi ha detto che si occupa di fitoterapia e mi ha illuminato sulla graviola e ( sull'artemisia annua ) pianta aromatica che abbinata a dosi di ferro elimina i tumori nel giro di 24 ore. Lo sapevate? Non credo ....comunque sto maturando l'idea di coltivare la graviola in larga scala anche perché' dalle mie parti ci sono le caratteristiche per crescere bene e male che vada un nuovo frutto esotico porterebbe lauti guadagni no? Per i più scettici andate a leggere cosa dice il più grande oncologo italiano Giuseppe Nacci. Chiunque fa chemio non riesce a sopravvivere per più di 5 anni. Vi saluto e buon proseguimento. W la graviola !!

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Buona sera, sono disperata per la mia sorella malata di cancro alla gola. Per favore aiutatemi perché vorrei comprare questo prodotto. Come posso farlo e di dove? Grazie mille !

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Scusami...se riesci a procurarti l'albero di graviola mi potresti gentilmente segnalare dove posso ordinarla? Io in Italia sono riuscito a prendere solamente l'annona cherymoia.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

La Graviola non ha nulla di miracoloso, le sostanze anticancro presenti in questa pianta (nelle foglie) agirebbero solo ad altissimi dosaggi con con effetti citotossici e depletori sull'organismo, altamente paragonabili ai chemioterapici. Le proprietà citotossiche (e pesticide) dell’Annona e delle acetogenine sono stata scoperta una trentina d’anni fa durante uno screening generalizzato del National Cancer Institute. Le sostanze attive antitumorali della graviola sono paragonabili a molte altre sostanze estratte da altre piante (alcaloidi della pervinca e le molecole del Taxsus), ma questo non vuol dire nulla, se una pianta contiene molecole antitumorali provabili in vitro non vuol significare che essa guarisca i tumori, dal dire al fare ce ne passa, anche i broccoli sono antitumorali per presenza del sulforafano, ma nessuno mai è guarito dal cancro con l’estratto di Broccoli.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

E' sbagliatissimo dire che la graviola cura il cancro. Puo' aiutare l'organismo a stare meglio e non possiamo neanche affermare che non aiuti certe malattie, ma la certezza non c'è, a causa di mancanza di fondi per sperimentare. Chi comunque vuole avere il frutto di graviola amazzonica in Italia, alla fine è buonissimo e fa bene, può scriverci a:

info@purasalute.it

Ci arrivano frutti ogni settimana direttamente dall'america latina!

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Mi chiamo roberta maria sorrentino ho una grande urgenza di sapere dove posso trovare il frutto di questa pianta xche ne ho bisogno x mio marito che è gravemente malata di cancro, con la speranza che questo mio gesto disperao possa ridarmi nuovamente la speranz adi credere che lui con questa cura stia bene..

Le mando il mio indirizzo di facebook.

Roberta Sorrentino. ....

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Quanto è cosigliabile mangiarne giornalmente con buoni effetti sulla salute in genere (no ricerca miracoli)...e quali buoni effetti sull'organismo.....quanto costa ...se si deteriora facilmente...e come conservarlo ordinandone un buon quantitativo....se possibile (dove commestibili) usare a vostro consiglio altre parti dell'albero...

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Tutte le Big Pharma hanno interessi miliardari sui loro prodotti, ed è più che naturale fare in modo che i loro prodotti si continuano a vendere. Le persone malate sono loro clienti e non intendono perderli ''guarendoli'' Cosi in collaborazione con governi corrotti nascondono notizie di altri metodi efficaci contro i tumori.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Ok il mondo è pieno di Big Pharma interessi ecc.. ecc.. hanno già inventato il motore ad acqua (la 2° legge della termodinamica sarà stata abrogata con decreto legge evidentemente) ed hanno già scoperto la cura per tutti i mali, ma non divulgano i dati per vendere farmaci farlocchi.... ok, ma allora perché muoiono anche i Potenti? Steve Jobs era ricco a sufficienza per comprarsi metà delle Big Pharma del mondo eppure non hanno snocciolato per lui una cura anche se poteva permettersela, si è curato con la fitorapia ma abbiamo visto la fine che ha fatto, ok la chemioterapia non lo avrebbe salvato, difatti tutto il mondo scientifico continua a sostenere che NON esiste una cura per il cancro ed è del tutto plausibile il dibattito se vivere qualche anno o mese in più con vomito e dolori, o vivere qualche anno o mese in meno serenamente, ma non E' una cura.

A me pare che si voglia invece cercare un GRANDE NEMICO e si preferisca combattere contro i mulini a vento piuttosto che accettare la realtà, non siamo onnipotenti ed onniscienti ma abbiamo ancora molto imparare e ricercare (per favore risparmiatevi buttutine scontate sul "impara te" "sarai te poco onniscente" ecc ecc..).

Le teoria dei giochi di Nash sul commercio e competitività spiegano bene che se esistesse una cura la prima casa farmaceutica brevetterebbe la formula ed otterrebbe un vantaggio (e non poca popolarità) in barba alle altre case che avrebbero siglato accordi nascosti, quindi il non potersi fidare reciprocamente delle altre case farmaceutiche farebbe cadere automaticamente la teoria del complotto, in quanto qui non si parla di cartelli dove ci si potrebbe rapidamente adeguare ai prezzi di mercato, ma di brevetti ed annunci, quindi chi primo arriva VINCE.

Questo è il mio libero pensiero, libero di essere condiviso o meno, ma se ci si vuole riempire tanto al bocca di diritti, democrazia, libertà PRIMA dovete accettare anche pensieri dissenzienti sennò non siete migliori dei soggetti che accusate.

Grazie

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Ne hai le prove? Prima di sparare a zero contro la graviola devi averne le prove concrete. Penso che ogni malato di tumore dovrebbe provarla ed emettere una sentenza dopo averla provata. Quello che so per certo è che la chemioterapia fa ed ha fatto soffrire atrocemente ed inutilmente milioni di persone che sono morte e continuano a morire di cancro. Quindi i chemioterapici sono bufale. Bufale per bufale, almeno la graviola non fa soffrire.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Lascia perdere io ho avuti parenti tutti "curati" con la chemio e tutti deceduti tra immani sofferenze. Se vai a guardare la tossicità dei farmaci chemio vedrai che sono altamente tossici ed allora dove sta la cura? Di certo ci sonodietro i lauti guadagni delle cause farmaceutiche. Dovresti allargare i tuoi orizzonti ma ahime non è cosi, prova a vedere il mondo all'incontrario....

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Sicuro di averlo letto il testo in inglese?.....Esilarante quando elenca disturbi del movimento con sintomi simili al parkinson......potrebbe essere ma a che dosaggio?......Una cura con chemio si aggira sui 50000 euro e non ti elenco la composizione chimica che farebbe impallidire un tossicologo inoltre controllerei le statistiche a lungo termine 5-10 anni sulla sopravvivenza di pazienti "curati" con chemio, radio o operazioni chirurgiche.

Rimedi naturali son quasi tutti a costo zero ma vi è il problema che non ingrassano tutta la filiera medica, farmacologia in testa, alla fine è solo un problema di etica, lobby e miliardi di euro.

Lo sapevi che una massa tumorale "ph acido" con il digiuno entra in autolisi, non il digiuno di 2-3 giorni intendiamoci.

la medicina odierna non ha l'interesse a curare, solo quello di mantenere in stato di malattia perenne il paziente.

Vi sarebbero troppi excursus da fare su argomenti dai quali mi astengo, sia per mancanza di spazio che di cognizione di causa, concludo dicendo: ognuno è libero di seguire la strada che vuole. vuoi farti "curare" da chemio, radio ecc. va benissimo rispetta chi ha fatto la scelta opposta.

jean

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Ma guarda un po' ed ecco che arriva il salvatore, colui che vuole salvare il genere umano da una notizia che egli definisce una bufala. E' incredibile il ruolo di certe persone che con un link, che potrebbe benissimo risultare una bufala, vogliono screditare determinate notizie sulla salute. Meditate gente, meditate...

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Siete voi che screditate qualsiasi concetto di informazione corretta. Basta agitare lo spettro delle big pharma e fornire un elenco di fatti assolutamente sensazionalistici e non supportati da alcuna fonte seria. Voi siete peggio di Wanna Marchi, con l'aggravante che ci credete. Questo modo di fare informazione sulla pelle dei malati è più criminale dei famosi delitti delle big pharma.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

è che la maggior parte della gente che spara a zero sulle cure ufficiali non è malata....e sopratutto ha al massimo la quinta elementare!

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Allo stato attuale la graviola ha dimostrato (come per moltre altre piante) una certa attività anti tumorale su cellule tumorali in vitro. Questo significa che non è detto che la stessa cosa avvenga in vivo nell'uomo. Quindi ci sono ancora tanti studi da fare prima di giungere a conclusioni certe. Una cosa è sicura, se domani ci si sveglierà con un cancro penso proprio che nessuno (o quasi) si farebbe curare con un fitoterapico di cui non si sa nulla di certo. Quello che osservato nella mia esperienza è che l'uso di alcuni fitoterapici può rallentare l'evoluzione di un tumore ma non è in grado né di fermarlo e/o guarirlo, ma attenzione sempre se associato all'uso di terapie ufficiali. L'aspetto di cui mi sono invece convinto è che l'uso dei fitoterapici quasi azzerano gli effetti collaterali della chemioterapia, oltre probabilmente a ridurne le conseguenze a carico dell'organismo.

Biologo ricercatore

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Ma guarda un po': leggete gente, leggete: Il disinformatore si rifà vivo con le sue lugubri idiozie. Lui parla di fonti serie, proprio lui che ha fornito una fonte di disinformazione internazionale. Spero di non mai vederti!!!!!!!!