La storia del declino della biodiversità causato dall'uomo


La storia del declino della biodiversità causato dall'uomo

Il declino della biodiversità causato dall'uomo è iniziato molto prima di quanto i ricercatori credessero. Secondo un nuovo studio, il processo non è stato avviato dalla nostra stessa specie ma da alcuni dei nostri antenati milioni di anni fa.

Il lavoro, che è stato pubblicato sulla rivista scientifica Ecology Letters, (1) è stato svolto da un team internazionale di scienziati provenienti da Svezia, Svizzera e Regno Unito.

I ricercatori sottolineano nello studio che l'attuale crisi della diversità biologica non è un fenomeno nuovo, ma rappresenta un'accelerazione di un processo che gli antenati umani hanno iniziato milioni di anni fa.

«Le estinzioni che vediamo nei fossili sono spesso spiegate come i risultati dei cambiamenti climatici, ma i cambiamenti in Africa negli ultimi milioni di anni sono stati relativamente minori e le nostre analisi mostrano che i cambiamenti climatici non sono stati la causa principale delle estinzioni osservate», spiega il dottor Sören Faurby, (2) ricercatore presso l'Università di Göteborg e autore principale dello studio.

«Le nostre analisi mostrano che la migliore spiegazione per l'estinzione dei carnivori in Africa orientale è invece che sono causati dalla competizione diretta per il cibo con i nostri antenati estinti», aggiunge il dottor Daniele Silvestro, biologo computazionale e coautore dello studio.

I carnivori sono scomparsi

secondo il dottor Lars Werdelin, (3) coautore ed esperto di fossili africani, i nostri antenati sono stati comuni in tutta l'Africa orientale per diversi milioni di anni e durante questo periodo ci sono state molteplici estinzioni. Egli spiega: «Indagando sui fossili africani, possiamo vedere una drastica riduzione del numero di grandi carnivori, una diminuzione iniziata circa 4 milioni di anni fa. Circa nello stesso periodo, i nostri antenati potrebbero aver iniziato a utilizzare una nuova metodologia per ottenere cibo mediate il cleptoparassitismo».

Cleptoparassitismo significa rubare animali uccisi di recente ad altri predatori. Ad esempio, quando un leone ruba un'antilope morta da un ghepardo.

I ricercatori stanno ora proponendo, sulla base di prove fossili, che gli antenati umani abbiano rubato animali uccisi di recente da altri predatori. Ciò porterebbe alla fame dei singoli animali e nel tempo all'estinzione di tutta la loro specie.

«Questo potrebbe essere il motivo per cui la maggior parte dei grandi carnivori in Africa hanno sviluppato strategie per difendere le loro prede. Ad esempio, i leopardi raccolgono la preda su un albero. Altri carnivori hanno invece evoluto il comportamento sociale come vediamo nei leoni, che tra le altre cose lavorano insieme per difendere le loro prede», spiega il dottor Søren Faurby

Gli esseri umani oggi influenzano il mondo e le specie che lo abitano più che mai.

«Ma questo non significa che in passato vivessimo in armonia con la natura. Il monopolio delle risorse è un'abilità che noi e i nostri antenati abbiamo avuto per milioni di anni, ma solo ora siamo in grado di comprendere e modificare il nostro comportamento e lottare per un futuro sostenibile. “Se sei molto forte, devi anche essere molto gentile”», conclude Sören Faurby citando il libro di Astrid Lindgrens su Pippi Calzelunghe.

Riferimenti:

(1) Brain expansion in early hominins predicts carnivore extinctions in East Africa

(2) Sören Faurby

(3) Lars Werdelin

Descrizione foto: Il leopardo raccoglie la sua preda in cima a un albero. - Credit: Hans Ring, Naturfotograferna.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Human caused biodiversity decline started millions of years ago

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.