L'inquinamento muta il cervello degli adolescenti


L'inquinamento muta il cervello degli adolescenti

Un nuovo studio suggerisce che, durante la prima infanzia, una significativa esposizione all'inquinamento atmosferico da traffico (TRAP) è associata a mutamenti strutturali nel cervello al raggiungimento del dodicesimo anno di età.

Lo studio del Medical Center dell'Ospedale pediatrico di Cincinnati ha scoperto che i bambini con livelli più alti di esposizione al TRAP (traffic-related air pollution) alla nascita avevano, al raggiungimento dei 12 età, riduzioni nel volume della materia grigia e dello spessore corticale rispetto ai bambini con livelli più bassi di esposizione.

Il dottor Travis Beckwith, PhD, (1) ricercatore presso il Cincinnati Children's Hospital Medical Center e autore principale dello studio, afferma: «i risultati di questo studio, sebbene esplorativi, suggeriscono che il luogo in cui vivi e l'aria che respiri possono influenzare lo sviluppo del tuo cervello. Mentre la percentuale di perdita è molto inferiore a quella che si potrebbe vedere in uno stato di malattia degenerativa, questa perdita può essere sufficiente per influenzare lo sviluppo di vari processi fisici e mentali.»

La materia grigia comprende le regioni del cervello coinvolte nel controllo motorio e nella percezione sensoriale, come la vista e l'udito. Lo spessore corticale riflette la profondità della sostanza grigia esterna. Lo studio ha scoperto che regioni specifiche nei lobi frontale e parietale e nel cervelletto erano affette da diminuzioni dell'ordine del 3-4%.

«Se l'esposizione al TRAP (traffic-related air pollution) nella prima infanzia danneggia irreversibilmente lo sviluppo del cervello, le conseguenze strutturali potrebbero persistere a prescindere dal punto temporale per un successivo esame», afferma il dottor Travis Beckwith.

I ricercatori dello studio, pubblicato da PLOS One, (2) hanno utilizzato la risonanza magnetica per ottenere immagini anatomiche del cervello. Questi bambini rappresentano un sottoinsieme dello studio sull'allergia e l'inquinamento dell'aria nell'infanzia di Cincinnati (CCAAPS).

I volontari del CCAAP (Cincinnati Childhood Allergy and Air Pollution) avevano livelli di esposizione al TRAP (traffic-related air pollution) alti o bassi durante il loro primo anno di vita. I ricercatori hanno stimato l'esposizione utilizzando una rete di campionamento dell'aria di 27 siti nell'area di Cincinnati e il campionamento 24/7 è stato condotto contemporaneamente in quattro o cinque siti in diverse stagioni. I bambini partecipanti e coloro che si presero cura di essi, hanno completato le visite cliniche all'età di 1, 2, 3, 4, 7 e 12 anni.

Precedenti studi suggeriscono che l'esposizione al TRAP (traffic-related air pollution) contribuisce alle malattie neurodegenerative e ai disturbi dello sviluppo neurologico. Questo lavoro sostiene che il TRAP cambia la struttura del cervello nelle prime fasi della vita.

Autore senior dello studio è la dottoressa Kim M. Cecil, PhD, (3) scienziato presso l'Imaging Research Center per bambini di Cincinnati.(4)

Riferimenti:

(1) Graduate Students - Cincinnati Children's Hospital Medical Center

(2) Reduced gray matter volume and cortical thickness associated with traffic-related air pollution in a longitudinally studied pediatric cohort

(3) Kim M. Cecil, PhD

(4) Imaging Research Center

Descrizione foto: queste immagini del cervello di bambini di 12 anni mostrano le regioni del cervello in rosso, arancione e giallo che sono maggiormente colpite dall'inquinamento atmosferico legato al traffico (TRAP). Tali regioni indicano una riduzione dello spessore corticale legata al carbonio elementare attribuito al traffico. Di queste immagini, più scuro è il colore, più forte è l'effetto. - Credit: Cincinnati Children's Hospital Medical Center.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: High Air Pollution Exposure in One-Year-Olds Linked to Structural Brain Changes at Age 12

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.