Il mondo della Geoingegneria

World of geoengineeringIl gruppo ETC mappa le sperimentazioni sulla terra.

Il gruppo ETC ha pubblicato una mappa mondiale sulla geoingegneria – la manipolazione del clima su larga scala.

Questa mappa rappresenta il primo tentativo di documentare l’espansione del raggio di ricerche e sperimentazioni.

Quasi 300 progetti/esperimenti rappresentati sulla mappa riguardano 10 differenti tipi di tecnologie in grado di alterare il clima.

Oltre alla mappa, al link etcgroup.org/content/world-geoengineering sono consultabili due tabelle di riferimento che forniscono informazioni addizionali su progetti, ricerche e sperimentazioni riportati sulla mappa.

Un esperimento in particolare: in New Messico due ingegneri di Harvard proveranno a stabilire la possibilità di un raffreddamento globale diffondendo nell’atmosfera particelle chimiche di solfato in grado di riflettere i raggi solari, utilizzando un pallone a 80000 piedi di altezza sopra Fort Sumner.

David Keith, uno dei ricercatori, sostiene che la geoingegneria sia un metodo poco costoso per rallentare il riscaldamento globale, ma altri scienziati mettono in guardia: potrebbe avere conseguenze imprevedibili e disastrose per il sistema climatico terrestre e per le coltivazioni.

Inoltre, i gruppi ambientalisti temono che una maggiore spinta sulla geoingegneria a risolvere i problemi ambientali possa indebolire gli sforzi dei Paesi per la riduzione delle emissioni di carbonio.

Keith, che gestisce un fondo multimilionario per la ricerca sulla geoingegneria finanziato dal fondatore di Microsoft Bill Gates, ha commissionato uno studio alla compagnia aerospaziale degli Stati Uniti per constatare le possibili conseguenze su larga scala. Questo studio consisterà nel rilasciare nell’atmosfera decine o centinaia di chili di particelle per misurarne l’impatto sull’ozono e per riuscire a trovare la giusta dose di solfati.

“L’obiettivo non è quello di modificare il clima, ma piuttosto di testare l’effetto del nostro intervento su una microscala”, dice Keith. “Il rischio diretto è veramente basso”.

Se però la geoingegneria sembrerebbe non avere ripercussioni sul clima, i gruppi ambientalisti sostengono che potrebbe avere altri risvolti negativi: un impatto sullo strato di ozono, l’interruzione delle piogge soprattutto nelle fasce tropicali e subtropicali che causerebbe problemi alle forniture di cibo di milioni di persone; inoltre, non farebbe nulla per diminuire i livelli dei gas serra o l’acidificazione degli oceani.

È probabile inoltre che la geoingegneria aumenti il rischio di conflitti internazionali legati alla questione del clima.

Uno studio scientifico pubblicato il mese scorso1 conclude che la gestione delle radiazioni solari potrebbe diminuire le possibilità di pioggia del 15% nel nord America e di oltre il 20% nel sud America.

Riferimenti & Fonti:

1 Geoengineering could disrupt rainfall patterns

- Geoengineering projects around the world - map

- The World of Geoengineering

- US geoengineers to spray sun-reflecting chemicals from balloon

Traduzione e adattamento linguistico: Veronica Pesenti

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.