Esoterismo

Otto Re immortali regnarono sulla Terra per 241.200 anni

SumeriSono più di dodici copie di un testo strano noto come liste dei re sumeri

Più di dodici copie di un testo strano noto come liste dei re sumeri sono stati scoperti nel corso degli anni dagli archeologi nelle regioni più disparate come l’antica Babilonia, Susa, e l’Assiria.

Essi sono tutti considerati come copie di un singolo manoscritto originale che si ritiene essere stato scritto durante la Terza Dinastia di Ur dalla maggior parte degli storici, nonostante il fatto che alcuni considerano che potrebbe essere stato scritto anche prima.

Il caso meglio conservato di questo antico testo viene definito il Weld-Blundell Prism ed è in mostra pubblica nel museo di Ashmolean.

“… In 5 città 8 re; hanno governato per 241,200 anni. Poi il diluvio ha travolto tutto…”

È scritto sulla parte iniziale della lista reale sumerica che otto re hanno governato per un periodo di 241,200 anni.

Se diamo uno sguardo alla lista dei re sumeri, scopriremo specifiche e incredibili cose che contraddicono quasi tutto ciò siamo stati informati sulla nostra storia. Questo antico testo racconta di un tempo che sulla Terra quando gli Dei hanno governato l’umanità per decine di migliaia di anni.

Le Case Astrologiche è una guida per l’evoluzione del nostro autentico sé

Le Case Astrologiche - LibroL’evoluzione dell’Io: esistere, essere e divenireL’evoluzione dell’Io: esistere, essere e divenire

Le case sono la componente terrestre dell’astrologia e, insieme ai pianeti e ai segni, costituiscono gli ingredienti fondamentali del tema natale personale.

In un libro che si rivela prezioso, tanto per il lettore che già si intende di astrologia quanto per chi è ancora alle prime armi, Lidia Fassio esplora e spiega il ruolo e l’importanza che le case rivestono.

Esse infatti scandiscono la successione temporale e le tappe del grande viaggio della vita, descrivendo gli ambiti in cui ciascuno di noi è chiamato a sperimentarsi e a sviluppare ciò che è presente solo in potenza.

Le case evidenziano il nostro modo di affrontare la vita e di interagire con l’ambiente, e ci indicano le particolari attitudini e capacità che abbiamo a disposizione per raggiungere la piena fioritura del nostro autentico sé.

Lidia Fassio offre quindi al lettore un utile strumento per raggiungere una profonda conoscenza della parte più personale del tema natale – le case astrologiche – che consente di esplorare in che modo le nostre potenzialità iniziali abbiano la possibilità di svilupparsi o di restare ingabbiate tra le tante complessità dell’ambiente in cui si nasce.

Cosa si percepisce quando si apre l’Occhio Interiore

Ghiandola pinealeL’apertura del terzo occhio è un processo lento e graduale, che è possibile riconoscere grazie ad alcuni segni o “sintomi”.

“L’uomo, sapete, ha soltanto due occhi che vedono e registrano tutto, una vista che è come una straordinaria macchina fotografica che riprende immagini minute, molto nitide, minuscole; e con quell’immagine l’uomo dice a se stesso: Questa volta conosco la realtà delle cose, e per un momento è tranquillo.

Poi, sovrapponendosi gradualmente all’immagine, compare un altro occhio, che riprende un’immagine del tutto diversa.

A questo punto il nostro uomo non vede più chiaramente; ha inizio una lotta tra i primi due occhi occhio e il terzo, una lotta feroce, e alla fine il terzo occhio ha la meglio, assume il controllo e così la lotta finisce.

Ora che ha in mano la situazione, il terzo occhio può continuare il suo lavoro da solo ed elaborare la propria immagine, secondo le leggi della visione interiore. Questo occhio speciale si trova qui – disse Matisse – indicando il cervello”.

Per prima cosa, per riconoscere un’eventuale apertura dell’occhio interiore, puoi notare se ti riconosci in qualcuno di questi sintomi:

Pagine