Paradossi

Riflessione sulla teoria della cospirazione

Teoria della cospirazioneNegli Stati Uniti le spiegazioni che differiscono da quelle date dall’oligarchia dominante vengono chiamate “teoria della cospirazione”. In realtà, le uniche cospirazioni sono le spiegazioni imposteci.

Ad esempio, l’11 settembre. Alcuni musulmani, principalmente arabi, avrebbero inferto la più grande umiliazione ad una superpotenza dai tempi di Davide contro Golia. Avrebbero beffato tutte le 17 agenzie di intelligence statunitensi oltre a quelle di NATO e Israele, il Consiglio di Sicurezza Nazionale, l’Amministrazione della Sicurezza dei Trasporti, il Controllo del Traffico Aereo e Dick Cheney, dirottato quattro aerei di linea americani in una mattina, abbattuto tre grattacieli del World Trade Center, distrutto parte del Pentagono dove si stavano facendo ricerche su 2.3 trilioni di dollari mancanti ed indotto gli idioti a Washington ad incolpare l’Afghanistan anziché l’Arabia Saudita.

Chiaramente, gli arabi che hanno umiliato l’America erano coinvolti nella cospirazione.

È una storia credibile?

L’abilità di alcuni giovani musulmani di compiere un’impresa simile è veramente incredibile.

Affari d'oro per i costruttori di Bunker e rifugi antiatomici

Rifugi antiatomiciBunker e rifugi a prova di bomba atomica. Come affermano i responsabili di alcune aziende americane, le vendite di questi prodotti quest’anno sono aumentate negli Stati Uniti e in Giappone. La crescita della tensione fra gli Stati Uniti e la Corea del Nord di Kim Jong Un, con i test missilistici effettuati dai nordcoreani, ha fatto risorgere vecchie paure che sembravano dimenticate con la fine della Guerra Fredda.

“C’è un forte aumento della domanda, abbiamo ricevuto centinaia di chiamate“, ha detto Ron Hubbard, presidente di Atlas Survival Shelters, impresa con sede in California, “ci aspettiamo di avere un anno molto buono, con vendite per oltre mille rifugi a un prezzo medio di 25 mila dollari l’uno”. Anche Gary Linch, manager di Rising S Shelters in Texas riporta un aumento delle vendite negli Usa e in Giappone.

La maggior parte degli acquirenti sono proprietari di abitazioni preoccupati da un possibile conflitto nucleare fra Usa e Corea del Nord.

Fra di essi ci sono molti “preppers”, persone che si preparano a un disastro naturale o causato dagli uomini. La domanda è in aumento anche in Corea del Sud. Chi chiede un rifugio o bunker antiatomico può scegliere fra soluzioni diverse. Atlas offre 15 tipi di rifugi ma il più semplice è in tubi di acciaio ondulati che possono anche essere ricoperti da accessori di lusso.

I veri scopi della raccolta differenziata

DifferenziataIn questi ultimi anni è stata introdotta in molti comuni italiani la cosiddetta “raccolta differenziata”, definita anche in modo del tutto improprio “porta a porta”. Giustamente i cittadini si lamentano di questo sistema che non funziona né può funzionare: è un metodo che si traduce in mucchi di sacchi e sacchetti ammassati in ogni dove, marciapiedi, angoli di strade, crocicchi, aiuole… L’immondizia è alla mercé di gabbiani e di ratti famelici nonché ricettacolo di insetti. Lo spettacolo cui si assiste nelle nostre città è ributtante, senza dimenticare le precarie condizioni igieniche.

Perché dunque le amministrazioni comunali, siano di “centro-destra” (in realtà ipercapitalisti, globalizzatori e reazionari) siano di “centro-sinistra” (ipercapitalisti, globalizzatori e reazionari) siano del Movimento cinque bretelle (ipercapitalisti, globalizzatori e reazionari), non recedono dalle loro scellerate decisioni?

Per i seguenti motivi. In primo luogo la “raccolta differenziata” è più lucrosa del riuso e del riciclaggio. Tale sistema alimenta il redditizio settore delle discariche dove la spazzatura, tanto diligentemente separata da ignari cittadini, è ammucchiata e sotterrata. Altro pattume è, invece, incenerito. In Italia la percentuale dei rifiuti recuperati è irrisoria.

Pagine