Teoremi

Dimostrazione dell'ipotesi di Riemann

Leonhard Euler, noto in Italia come EuleroSequenza di passaggi logici volti all’acquisizione della prova di aver
ottenuto la corrispondenza biunivoca tra direzioni e versi dimensionalmente formulati per gradienti secondo la relazione vigente tra Eulero verso Riemann, nonché Riemann verso Eulero.

In un libro ho letto di una questione relativa ad un quesito posto su come relazionarsi nei riguardi dei primi, intesi come parte della generalità dei numeri: la distribuzione dei numeri primi all’interno dei numeri naturali, segue una legge?

Ed, in caso affermativo, quale?

Ora, posto questo quesito, si dovrebbe dimostrare l’ipotesi di Riemann, cioè rivelare descrivendola, la distribuzione in un periodo precedente, ed in seguito postcedente.

Per porci nel caso più aderente ad una condizione prima, cioè riconducibile, e, accostabile ad un eventuale condizione riproducibile:

Anche la stella di David vede un suo rapporto aureo

Stella di DavidDopo i miei articoli introspettivi sulle magnifiche piramidi, gettati graficamente con grande passione, poteva mancare il simbolo che mi appresto a descrivere della storica Stella di David?

Spero che siate d’accordo con me dati i tempi moderni che bene o male pongono sotto un’altra ottica simboli, frasi, numeri, e quant’altro si possa immaginare.

Ebbene, come dicevo ho pensato, sperando di non stuzzicare minimamente la suscettibilità di alcuno, di vedere se nel comune senso discernente, si potesse osare ad incrementare non solo in quantità e se me lo permettete in qualità di contenuti, pensare al diversificare le note contenutistiche del simbolo per eccellenza del pianeta Israele, popolazione e non solo terra, della dinastia di Re David.

Ci sono tre figure che vi propongo:

Numeri primi e teletrasporto

MatematicaC’era una volta un signore che prestava fiducia a due voci, una più intima e l’altra somigliante ma meno sentita, va bene sono io che qui in questo momento vi propongo una mia interpretazione sugli “acquisti” da me sentiti o per ispirazione o per vera disperazione: difatti potrebbe essere un mio testamento con l’augurio di sottoscriverlo a tempo debito.

Ammettiamo per “assurdo” che Tizio e Caio, decidano di partire, non però da Sempronio ma su, sopra le aquile cioè per l’etere immenso. L’argomento che in questa trattazione vi propongo, è fruibile a tratti su qualsiasi libro riguardanti la fisica, la matematica, la chimica, la geografia.

Il primo disegno che propongo, rappresenta la maniera per dare una direzione, verso e graduale intensità (coniche) a quella matematica che attribuisce mediante i numeri primi, una concezione aperta dello spazio;

Cosa bisogna dire:

  1. Ogni atomo possiede un momento di dipolo magnetico con, assieme ai materiali diamagnetici e ferromagnetici proprietà intrinseche che assieme alla frequenza di Larmor gestiscono una maniera per co-presenziare ad un azione che si basa sull’applicazione di ogni forma di moto. Per cui se ci allacciamo armonicamente alla delicatezza di ogni particella che tra l’altro include anche il DNA faremmo quel consequenziale da vedere.
  2. Utilizzo di materiali cristallini birifrangenti come Calcite ed Aragonite
  3. Utilizzo di cristalli di Quarzo
  4. Utilizzo di Laser blu e rosso
  5. Utilizzo di diodi Led
  6. Utilizzo di beam splitter
  7. Realizzazione di una teoria che ripeta all’interno ciò che accade all’esterno
  8. Dare un significato utile alla teoria dei numeri primi, considerandoli forieri rappresentativi di quantità di moto sotto condizioni temporali
  9. Utilizzo di slot antenna nel campo delle microonde

Pagine