Eventi inspiegabili

Misteriose anomalie termiche nelle Piramidi di Giza

Piramidi di GizaLa notizia sta facendo il giro del mondo e riguarda una serie di anomalie termiche registrate nelle piramidi della Piana di Giza, Egitto.

Le anomalie termiche riscontrate sulla superficie di quattro piramidi del Cairo, tra cui quella di Cheope, ha creato non poco sgomento e imbarazzo tra gli egittologi, che appunto sono in fermento di fronte alle prime analisi termiche effettuate dalla missione “Scan Pyramids“, lanciata il 25 ottobre scorso da un team di ricercatori egiziani, francesi, giapponesi e canadesi, che aprono la strada a una molteplicità di possibili interpretazioni.

Grazie a una tecnologia agli infrarossi hi-tech e a scanner ultra sofisticati, i ricercatori hanno potuto sondare le piramidi di Cheope e Chefren, che con quella di Micerino si ergono nella piana di Giza, e le due di Dahchur, a sud del Cairo.

Gli scienziati hanno notato una quantità di “anomalie termiche” su tutti i monumenti esaminati ma una di queste, soprattutto, è considerata particolarmente impressionante. È stata riscontrata sulla superficie della piramide di Cheope, vicino al suolo.

“Questa zona segnala una temperatura diversa”, ha spiegato il ministro alle Antichità egiziano, Mamdouh Eldamaty. “Che cosa potrebbe celarsi all’interno di questo tempio funerario? È una domanda che intriga tutti gli egittologi, soprattutto quelli interessati all’architettura egizia“, ha sottolineato Eldamaty.

Guerra nucleare nel 2015! Lo sostiene l'uomo del futuro John Titor

John TitorA molti di voi risulterà un perfetto sconosciuto, ma John Titor è il personaggio che tra il 2000 e il 2001 annunciò la guerra atomica tra Cina, Russia e Stati Uniti d’America. Un conflitto nucleare che il prossimo 12 marzo dovrebbe/potrebbe causare ben 3 miliardi di morti secondo la sua testimonianza. Sì, abbiamo usato la parola testimonianza, perché John Titor, quando fece la sua prima comparsa nel lontano 2000, si dichiarò un soldato proveniente da un futuro post apocalittico, tornato indietro nel tempo fino al 1975 su di una macchina del tempo.

Lo scopo del suo viaggio, recuperare un modello Ibm 5100, computer prodotto negli ’70 dalle caratteristiche peculiari e, a dire di John, praticamente indispensabile per l’epoca da cui egli era venuto. John Titor ha raccontato tutto questo all’interno di alcuni forum liberi circa 15 anni fa, quando il nostro soldato del tempo uscì allo scoperto, dichiarando il motivo di tanto peregrinare attraverso la quarta dimensione tanto cara ad Albert Einstein.

Da molti considerato un personaggio inventato, John Titor ha alimentato la fantasia di migliaia di persone, grazie alle sue dichiarazioni riguardanti il futuro prossimo; dichiarazioni per lo più smentite, compresa l’ultima, quella appunto relativa a un presunto conflitto nucleare fra le maggiori superpotenze straniere dei nostri giorni. Eppure, anche se ormai John Titor è solo una figura dell’immaginario collettivo e soprattutto del World Wide Web, dopo tutti questi anni, la sua figura rimane ancora di stretto interesse. Del resto, ciò che ha detto John o chi per lui, deve essere anche se in minima parte ancora verificato.

Una piramide immortalata su Marte

Piramide su MarteIl Curiosity ha trovato una piramide su Marte

Il Curiosity, il piccolo Rover mandato dalla NASA su Marte ha trovato una piramide sul pianeta rosso.

Questa immagine è la prova definitiva che antiche civiltà hanno abitato Marte il pianeta rosso? Il Rover Curiosity della NASA ha fotografato delle immagini interessanti sulla superficie di Marte da quando è atterrato sul pianeta rosso nel 2012. Il Curiosity è stato lanciato da Cape Canaveral il 26 novembre del 2011, alle ore 10:02 a bordo della navicella spaziale MSL ed è atterrato bruscamente il 6 agosto del 2012 su Aeolis Palus un cratere di Marte.

È possibile visionare chiaramente l'immagine della piramide qui sotto (clicca qui per ingrandirla).

Gli ufologi e ricercatori hanno incominciato a speculare su cosa sia questo artefatto. Secondo molti, in realtà potrebbe essere una pietra angolare di una piramide molto più grande sepolta sotto la sabbia marziana.

Pagine